Breadcrumbs

È di qualche giorno fa la notizia che a Varese, nella notte tra il 17 e il 18 aprile, ignoti “tifosi” avrebbero devastato lo stadio Franco Ossola per protestare contro i pessimi risultati del Varese Calcio che, si sa, ha una delle tifoserie più fasciste d’Italia. Guarda caso, proprio il 18 aprile scorso, si è tenuto, in una località “segreta”, un raduno nazista per festeggiare il compleanno di Hitler. Questa è solo l’ultima di una lunga serie di manifestazioni promosse da forze di estrema destra nella nostra provincia, tristemente famosa per ospitare tutta una serie di formazioni neofasciste come CasaPound, Forza nuova, Orizzonte ideale, Avanguardia studentesca, fino ad arrivare ai picchiatori nazisti della Dora (Società dei dodici raggi). Tutte queste organizzazioni hanno piena libertà di organizzare convegni, assemblee, perfino di manifestare in favore di consiglieri provinciali in quota Lega o Forza Italia, come fece Orizzonte ideale per manifestare il proprio sostegno all’assessore provinciale di Forza Italia Stefano Clerici, che aveva definito gli antifascisti varesotti delle “zecche con i rasta”.
 

Addirittura i 22 imputati di propaganda di idee razziste, arrestati in seguito al raduno nazista del 2008, non hanno fatto neanche un giorno di carcere, dato che le istituzioni fecero in modo che il reato cadesse in prescrizione nel 2013. Uno di loro, tale Checco Lattuada, era consigliere comunale per il Pdl a Busto Arsizio.

Ma questo non ci stupisce. È evidente, infatti, la copertura che buona parte della borghesia locale, che conta famosi negazionisti dell’Olocausto come Gianantonio Valli, dà a queste organizzazioni nelle loro attività, che comprendono anche pestaggi e assalti, messi in atto da vere e proprie squadracce, contro militanti di sinistra, immigrati, omosessuali.

Il collettivo Varese rossa e il collettivo La scintilla di Luino si schierano contro il raduno nazista del 18 aprile scorso e contro ogni attività dei fascisti, cani da guardia di un sistema capitalista, e dunque di una classe dominante, che da sempre li foraggia e li protegge.

No ai raduni nazisti! Via i fascisti dalla nostra città!

Joomla SEF URLs by Artio