Breadcrumbs

Accade nel mondo…

• Corea: sciopero alla Hyundai

Si è da poco concluso uno sciopero fondamentale per i lavoratori coreani, quello della Hyundai. Per oltre due mesi gli operai della Hyundai hanno occupato la più grande fabbrica del paese, Ulam, costringendo l’azienda a una parziale ritirata e a rinunciare al suo piano di tagli selvaggi al personale, riducendo da circa 2.000 a 270 i posti di lavoro a rischio. L’economia coreana attraversa una fase di grave recessione economica e il Fondo Monetario ha chiesto ondate massicce di licenziamenti come condizione per l’invio degli aiuti finanziari concordati. Ma il FMI e i suoi servi coreani avevano fatto i conti senza l’oste. Questa vittoria sindacale avrà profonde ripercussioni in tutta l’Asia. Il governo si è vendicato facendo sgomberare altre fabbriche occupate dai reparti della polizia e dell’esercito. L’unica vera tigre in Corea è la classe operaia!

Joomla SEF URLs by Artio