Breadcrumbs


La politica delle abitazioni dei governi in questi anni è volta alla liberalizzazione dei canoni e al taglio del fondo sociale: tra il 2001 e il 2004 sono diminuiti di circa 100 milioni di euro (senza considerare l’inflazione) i fondi destinati a sostenere l’affitto delle famiglie disagiate e l’ultima proposta del governo è di sottrarre 110 milioni di euro al fondo sociale per destinarli a chi affitta a canone libero.

Parma

La crisi della Manzini 
la paghino i padroni

Sarà un Natale amaro il prossimo per decine di dipendenti della Manzini, azienda storica dell’impiantistica alimentare parmense. Esattamente il 25 dicembre scadranno, infatti, i termini delle procedure di mobilità per 63 operai ed impiegati su circa 150 attualmente occupati.

In lotta per salvare la Polti sud!

Cosenza - Mercoledì 25 gennaio uno sciopero generale blocca la valle del Savuto per protestare contro la decisione della proprietà di chiudere la Polti Sud di Piano Lago (Cosenza) che rischia di lasciare 180 famiglie senza un reddito e sancire la progressiva desertificazione industriale di un territorio sempre più colpito dalla crisi e dalla speculazione dei padroni.

Star 

Lezioni di una lotta esemplare

 

A novembre la proprietà della Star dichiara l’intenzione di chiudere lo stabilimento di Corcagnano (Pr), in cui lavorano 96 dipendenti a tempo indeterminato e 150 stagionali, dicendo che lo stabilimento è vecchio e non più interessante dal punto di vista produttivo.

 

Tra le altre cose amene che ha tentato la borghesia per far fallire lo sciopero generale del 16 c’è stata la patetica mossa di stampare i giornali di destra (il Giornale, Libero, la Padania ecc.). Quando la FNSI, il sindacato dei giornalisti, ha deciso di scioperare assieme a Cgil, Cisl e Uil, i direttori di questi giornali hanno cercato disperatamente una tipografia di crumiri. Senza risultato.

Nei giorni precedenti lo sciopero i giornali di destra avevano cercato uno stampatore in Svizzera, a Lugano, ma è andata male: il sindacato locale ha bloccato l’impresa. C’è voluta una tipografia a una quindicina di chilometri da Benevento, di proprietà del gruppo Colasanto, nota tra l’altro per aver licenziato 23 dipendenti iscritti alla Cgil (le cause sono ancora in corso): nella notte tra lunedì e martedì i giornali sono usciti da lì, il sindacato non ha potuto impedirlo. E poi dicono che gli svizzeri non hanno coscienza politica!
Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video