Breadcrumbs

Immigrazione Una politica di continuità

 

Gestione dei flussi con liste di collocamento presso i consolati esteri, decreto flussi triennale, rimpatri volontari, Cpt “essenziali”: queste le principali indicazioni in materia di immigrazione, riferite dal Ministro dell’Interno Amato nel corso di un’audizione presso la commissione Affari costituzionali del Senato, che saranno contenute nel nuovo testo di legge che verrà presentato ad ottobre.

Pescatori che avvistano corpi galleggianti a poche miglia dalle coste di Lampedusa o in reti piene di pesci, braccia e pezzi di arti avvistati da bagnanti delle spiagge siciliane. Anche quest’estate la “lotta all’immigrazione clandestina” ha avuto le sue vittime: migliaia di poveri che con i mezzi che hanno provano ad abbandonare il presente di fame e disoccupazione sperando in un futuro migliore. Annegano o muoiono di fame, di sete o per le condizioni della traversata, quando le imbarcazioni su cui viaggiano perdono la rotta o si capovolgono.

Amato benedice i Cpt

La lotta degli immigrati ad un bivio


Per il ministro dell’Interno Giuliano Amato i Cpt sono strutture “che sentiamo il dovere di migliorare ma non pensiamo che si possa farne a meno. La necessità di identificare queste persone e rimandarle nei paesi da dove provengono è ineludibile” (20 giugno, audizione di fronte alla commissione Affari Costituzionali del Senato). Così un ministro chiave del governo Prodi ha interpretato concretamente il programma dell’Unione a proposito del “superamento” dei Cpt.


  

La lotta del Palazzo verde

 

Da oltre 10 mesi un centinaio di compagni, arabi e italiani, del Comitato casa Via San Pietro, stanno conducendo una lotta dura e difficile contro la politica reazionaria del comune di Sassuolo, guidato da una maggioranza di centrosinistra.


Uno strano corteo a Sassuolo

fra cancro, Casbah, paura e solidarietà

 

In questo sabato 2 luglio Sassuolo appare divisa: da una parte chi è solidale e dall’altra una città disinformata anzi “aizzata” dai giornalisti locali ma che dietro la paura immotivata cela forse un razzismo strisciante. Così fuori dal corteo i commenti sono in prevalenza ostili.

 “Italiani e immigrati,

operai uniti nella lotta!”

 

Il 7 giugno 2005 il consiglio comunale di Sassuolo (MO) assume all’unanimità la proposta della Giunta di sgomberare per ragioni di ordine pubblico e di pericolo di crollo il cosiddetto palazzo verde, un edificio di circa 60 appartamenti abitato da famiglie operaie immigrate, soprattutto marocchine, e da alcuni meridionali.

Sottocategorie

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video