Breadcrumbs

La polemica tra i deputati grillini e la presidente della Camera Boldrini (Sel) sulla “ghigliottina” o “tagliola”, imposta da quest’ultima alla discussione parlamentare sul decreto Imu-Bankitalia, ha infiammato per alcuni giorni le cronache politiche.

L'editoriale del nuovo numero di FalceMartellofm 260 small

 

Enrico Letta si è dimesso, Matteo Renzi ha preso il suo posto. “L’uomo nuovo” della politica italiana ha messo alla porta il suo compagno di partito attraverso il più classico dei giochi di palazzo di stampo democristiano, naturalmente dopo avergli giurato eterna fedeltà.

Derubricata dall’agenda politica, la situazione del Meridione viene commentata un paio di volte l’anno per qualche giorno, giusto il tempo di aggiornare le statistiche, produrre qualche articolo dai toni allarmistici e gridare allo scandalo per l’inefficienza del popolo meridionale e dei suoi amministratori, abituati a vivere di sperpero delle risorse pubbliche.

Anche in Sardegna, tutte le forze politiche che hanno portato avanti le politiche di austerità (di centrodestra e centrosinistra) sono in grande crisi, gli unici che non sembrano capirlo sono i dirigenti di Rifondazione comunista che sarà alleata nelle imminenti elezioni regionali al centrosinistra guidato dal Pd e dal suo candidato, l’economista Francesco Pigliaru, prorettore dell’Università di Cagliari.

Lo scorso 4 dicembre la Corte costituzionale ha decretato l’illegittimità dell’attuale legge elettorale italiana, il famigerato Porcellum. Gli elementi giudicati incostituzionali sono le liste bloccate, che non consentono all’elettore di esprimere una preferenza tra i candidati, e il premio di maggioranza, che alle ultime elezioni per esempio ha consentito alla coalizione di centrosinistra di ottenere con il 29,53% dei voti il 54,76% dei seggi alla Camera.


Il governo svende il patrimonio pubblico


Il consiglio dei ministri ha varato due decreti con cui apre la procedura di privatizzazione di ENAV (Ente Nazionale di Assistenza al Volo) fino al 49% e fino al 40% di Poste Italiane.

L'editoriale del nuovo numero di FalceMartellofm259 small

 

L’anno nuovo inizia con l’ammonimento del presidente della Bce, Mario Draghi, che ci avverte che “è prematuro dire che la crisi è sconfitta” aggiungendo che “per il 2014 e per il 2015 la ripresa dell’Eurozona sarà debole”. (Corriere della sera, 10 gennaio)
Le parole di Draghi i lavoratori italiani e le loro famiglie le vivono sulla propria pelle.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video