Breadcrumbs

11%
è la percentuale delle famiglie italiane che vivono sotto la soglia di povertà relativa. Una su 10. Certo, poi oltre a quelle relativamente povere, ci sono quelle che semplicemente non arrivano alla fine del mese… e allora altro che 1 su 10!

50mila
euro al minuto; o se preferite 3 milioni all’ora, 76 milioni al giorno: è quanto ci costano a testa le spese militari effettuate nel 2010 solo dall’Italia.

700
milioni di euro; è quanto abbiamo speso finora per massacrare il popolo libico e garantire i profitti di Eni, Impregilo, ecc.


1934
l’anno in cui iniziava la costruzione della via Balbia in Libia da parte degli invasori fascisti. Nel 2001 Berlusconi promise in Libia la costruzione di una nuova autostrada litoranea in 20 anni. Ora le aziende italiane ci riproveranno con il nuovo governo del Cnt. Se qualcuno non avesse chiaro che “italiani brava gente” è solo una leggenda, abbia chiaro almeno che non termineremmo una “grande opera” nemmeno in un secolo.

225mila
i posti di lavoro a rischio solo in Italia nei prossimi due mesi. Se ne ricorda la direzione della Cgil a settembre. Bisognerebbe ricordarselo anche a giugno, luglio e agosto....quando si firmano gli accordi e gli appelli…


7%
tanto è calato il potere d’acquisto delle famiglie italiane dall’introduzione dell’euro secondo Altroconsumo. Solo?

46%
è la percentuale della disoccupazione femminile nel meridione. Se non ti relega tra le mura domestiche il “padre-padrone” o il “marito”, ci pensa il mercato.

60mila
licenziamenti. Sono gli esuberi previsti dalle Banche a livello mondiale …poverine, sono in negativo. Assolutamente no, i ricavi sono sempre in attivo.

2 banche
in ogni paese europeo gli attivi – sì, gli attivi – delle prime due banche valgono più dell’intero prodotto interno lordo di ciascun paese. Nazionalizzando, avremmo di colpo un intero anno di produzione lorda da reinvestire in benessere sociale. Subito.

900 milioni

di persone ogni giorno nel mondo che soffrono la fame, e a causa dell’aumento dei prezzi alimentari (+15% tra ottobre 2010 e gennaio 2011, +29% nel 2010) la Banca mondiale stima che 44 milioni di persone in più tra giugno e dicembre 2010 vivano oggi sotto la soglia di povertà estrema (meno di 1,25 dollari al giorno) (IlSole24Ore 16/2/11). E meno male che c’è chi dice che va bene cosi, il capitalismo funziona...

968 milioni

di euro assegnati alla Chiesa cattolica nel 2009 attraverso l’8 per mille. Spesi cosi: 423mln (43,6%) per esigenze di culto (finanziamenti alla catechesi, ai tribunali ecclesiastici, alla costruzione di nuove chiese, manutenzione dei propri immobili, gestione del patrimonio), 381 mln (39,3%) per il sostentamento del clero, 120mln (12,3%) per la “carità”, 85mln (8,7%) per aiuti al Terzo mondo (www.8xmille.it). Utile capire il giochino: nessuno destina il proprio gettito, ma la scelta rende possibile la ripartizione percentuale che non tiene conto degli astenuti, e così la Chiesa ottiene un finanziamento quasi triplo (89% del gettito) rispetto ai consensi effettivi (35%). (www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/#04)

1/4

degli ingegneri che pratica la libera professione guadagna in media 4-5 euro l’ora. Dopo un anno guadagneranno circa 1.300 euro netti al mese, dopo 5 anni 1.650 euro (IlSole24Ore 18/2/11). è proprio un paese per vecchi.

544 miliardi

di dollari per le spese militari in Usa nel 2011, nel 2010 erano 533,8 (IlSole24Ore 10/2/11). E meno male che Obama non era un guerrafondaio.

8 milioni

di euro all’anno è il costo relativo alle spese vive, tra carburante e manutenzione, delle Frecce tricolori
(2mila ore di volo a 4mila euro di costo ognuna) pari nel 2009 all’1,2% del bilancio del settore Esercizio dell’aeronautica (IlSole24Ore 26/8/10). Quando i soldi vengono spesi per cose utili...

35%

l’imposta sulle aziende in Usa, ma si calcola che le banche in media riescano a pagare solo il 3%. Secondo il Government accountability office il 25% delle maggiori società Usa non paga alcuna tassa federale sui redditi mentre il trasferimento di denaro offshore costa al Tesoro oltre 100 miliardi di dollari all’anno (IlSole24Ore 20/2/11). Si tratta di una cifra che ripianerebbe il deficit di 8 stati sull’orlo della bancarotta (Texas, California, New York, Ohio...). In un paese socialista.

25-30 miliardi

di dollari è il buco finanziario dello Stato del Texas. Malgrado in 27 contee manchino medici della mutua, lo stato sta valutando la riduzione di 2,8 miliardi al programma di sanità pubblica (IlSole24Ore 4/2/11). Ben 8 stati (tra cui California, Ohio e New York) sono sull’orlo della bancarotta.
Come funziona bene il federalismo dove il federalismo l’hanno inventato...

Joomla SEF URLs by Artio