Breadcrumbs

E il piano editoriale che ci attende

 
Si è conclusa la campagna per la nostra nuova sede, entro marzo concluderemo l’acquisto e inizierà il faticoso, ma anche entusiasmante lavoro di trasferimento negli spazi più ampi e accoglienti della nostra

nuova sede.

 

Innanzitutto vogliamo ringraziare i nostri sostenitori che ci hanno permesso di fare questo grande passo in avanti: da quando abbiamo iniziato la campagna, quattro anni fa, abbiamo raccolto ben 130mila euro, il che ci ha permesso di ridurre in modo sensibile l’esposizione con la banca, alla quale saremo tuttavia legati per i prossimi dieci anni con un mutuo ipotecario.

La nuova sede, che sarà a Milano, sarà di 400 metri quadri, avrà uno spazio adeguato per contenere la macchina da stampa (ricordiamo ai lettori che FalceMartello e le nostre riviste sono stampate in modo completamente autonomo), avremo una spaziosa sala per organizzare proiezioni, assemblee e dibattiti, due ampi locali da adibire a magazzino per ospitare le nostre pubblicazioni e i libri che abbiamo intenzione di produrre nel prossimo periodo, e finalmente un numero di uffici adeguati ai compagni che prestano il loro tempo a seguire la gran mole di lavoro politico necessario per portare le nostre posizioni su tutto il territorio nazionale.

Dunque una volta che ci stabiliremo nella nuova sede potremo finalmente mettere in atto il nostro programma di lavori.

Nel mese di aprile manderemo alle stampe una nuova edizione di un libro molto importante fra i classici del marxismo: Il socialismo dall’utopia alla scienza di Federico Engels. È nostra intenzione con questa pubblicazione rispondere all’ondata oscurantista che pervade la cultura dominante e dimostrare ancora una volta la freschezza del marxismo nell’interpretare la realtà che ci circonda.

Prosegue intanto la nostra campagna di solidarietà con la rivoluzione venezuelana. Il libro di Alan Woods La rivoluzione venezuelana, una prospettiva marxista, uscito il 17 ottobre scorso, ha già venduto oltre 800 copie.

Abbiamo organizzato in tre mesi 46 assemblee di presentazione del libro nelle quali abbiamo svolto opera di controinformazione e raccolto fondi a sostengno della Corrente marxista rivoluzionaria che in Venezuela rappresenta la forza politica più avanzata.

Le presentazioni sono tuttora in corso e anche il libro è disponibile presso la redazione. Inoltre abbiamo a disposizione un nuovo video: Venezuela bolivariana, pueblo y lucha de la IV guerra mundial, di Marcelo Andrade, che abbiamo sottotitolato per renderlo comprensibile al pubblico italiano. Come già abbiamo fatto con altri video, organizzeremo proiezioni e dibattiti sul tema e invitiamo quanti fossero intenzionati ad organizzarne a contattarci per avere il materiale.

Come in più occasioni abbiamo avuto modo di sottolineare, tutto il continente latinoamericano è in fermento e questo ha un effetto positivo anche sulla rivoluzione cubana che esce da un isolamento doloroso e apparentemente senza via d’uscita. Le aperture nell’isola a un dibattito sulla natura dell’epoca attuale e lo sviluppo della rivoluzione socialista in tutto il continente sono ben descritte nella corrispondenza sulla Fiera del Libro dell’Avana che potete leggere in questa stessa rivista. Queste importanti novità ci hanno spinto a dedicare il prossimo numero della nostra rivista monografica In difesa del marxismo proprio alle prospettive della rivoluzione a Cuba. Il nostro obiettivo è completare il lavoro di redazione per rendere disponibile la rivista entro il mese di giugno e poter organizzare iniziative di presentazione della stessa nelle feste di Liberazione o in altri ambiti.

Infine sempre entro l’estate inizieremo il lavoro di ristampa dei numeri precedenti di In difesa del marxismo. Da quando la rivista ha iniziato ad uscire abbiamo infatti coperto diversi argomenti che restano di grande interesse per i nostri lettori, ma la maggioranza di questi vecchi numeri è da tempo andata esaurita. Il piano di ristampa prevede di cominciare con il numero 2 della rivista, 1968-69 un biennio rivoluzionario con articoli sul movimento rivoluzionario in Italia, in Francia e un’analisi sintetica dei gruppi che sono sorti in quegli anni e che rappresentavano la ricerca di un’alternativa rivoluzionaria alla politica moderata dei partiti tradizionali della sinistra, come il Pci in Italia.

Infine entro la fine del mese renderemo disponibile un opuscolo sulla lotta contro lo sgombero del Palazzo Verde di Sassuolo (Mo). Come i nostri lettori sanno, la redazione e i suoi sostenitori hanno dato ampio risalto alla vicenda drammatica di questi lavoratori e delle loro famiglie cacciati dalle loro case di cui erano in maggioranza proprietari per decisione della giunta di centrosinistra che ha sostenuto arbitrariamente la pericolosità dello stabile. Sassuolo è nuovamente sulle prime pagine dei principali quotidiani a causa del pestaggio di un giovane immigrato da parte di alcuni carabinieri. È necessario rispondere a questo clima crescente di xenofobia e razzismo con una campagna per l’unità di classe contro ogni discriminazione che favorisce i padroni e in questo caso sono evidenti gli interessi degli speculatori immobiliari.

Daremo conto nelle prossime edizioni di FalceMartello e sul sito dell’andamento di queste nostre iniziative. Chi fosse interessato a ricevere il materiale o a organizzare iniziative di presentazione dello stesso, può chiamare in redazione allo 02 6480488 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

10-03-2006 

Joomla SEF URLs by Artio