Breadcrumbs

Sinistra, classe, rivoluzione
(Bologna, 6-7 luglio)

L'ingresso del Circolo dipendenti Atc

Il Circolo dipendenti Atc Dozza è in via San Felice 11, nel pieno centro di Bologna.

In autobus, dalla stazione centrale:
Prendere il bus numero 21 (direzione Filanda) o il 30 (direzione San Michele in bosco)
Scendere alla fermata MARCONI, proseguire a piedi lungo via Marconi per circa 100 mt. All’incrocio con via Ugo Bassi- via san felice girare a destra per via san Felice. Al civico 11 è ubicata la sala dei dipendenti ATC.
Oppure prendere il numero 36 (direzione Naldi) o il 39: scendere alla fermata LAME, e tornare indietro 50 mt su via Marconi, raggiungere l’incrocio con via Ugo Bassi – Via San Felice e girare a destra

In auto:


- Per chi viene dalla A1:

sSa da nord che da sud, uscire a Bologna – Casalecchio.
Girare a destra verso Casalecchio/Tangenziale/ Bologna centro/Aeroporto Bologna/Bologna.
Mantenere la destra al bivio e seguire le indicazioni per Porrettana/Casalecchio centro/ per entrare nell'asse attrezzato Sud-Ovest.
Subito dopo girare a destra  all'uscita verso Tangenziale/Centro (di Bologna). Siete su via Saragat.
Alla rotonda prendere la prima a destra e imboccate Viale Gandhi
Proseguire dritti su Via Tolmino e poi su Via Sabotino percorrere interamente fino ad arrivare al semaforo all'incrocio con Viale Vicini.

Qui girate a sinistra e arrivati al primo semaforo proseguite diritto superando Piazza di Porta San Felice. Rimanete sulla destra perchè Via dello Scalo è la prima strada a destra subito dopo la piazza. Indicazioni su Google maps

Questo secondo link è il tragitto a piedi da Via dello Scalo al Circolo Dozza, sede dell'assemblea. É possibile prendere anche il bus numero 13, da Porta San Felice, per 2 fermate


- Per coloro che raggiungono Bologna dalla A14 - o dalla A13

Raggiunta Bologna rimanete sull'autostrada – che è comunque l'A14 - e proseguite in direzione Firenze/Bologna/Casalecchio (in alcuni cartelli troverete anche Milano) per raggiungere l'uscita di Bologna/Casalecchio e poi procedere come chi proviene dall'A1.

 

Qualunque soluzione vogliate seguire è assolutamente preferibile PARCHEGGIARE FUORI DALLA CIRCONVALLAZIONE DEI VIALI perchè qui ci sono parcheggi a pagamento più economici della città con una tariffa giornaliera di 6 euro (domenica tutti i parcheggi sono gratuiti).

MUNIRSI DI MONETA CONTATA perchè i parchimetri non danno resto.

Per chi avesse necessità di avvicinarsi quanto più possibile in auto al circolo Dozza, arrivati al semaforo tra Via Sabotino e Viale Vicini, girate a sinistra. Dopo 200 metri, arrivati in Piazza di Porta  San Felice, girate alla seconda a destra Via San Felice e proseguite diritti fino al primo semaforo. NON PROSEGUITE DRITTI PER VIA SAN FELICE perchè è zona a traffico limitato, ma cercate parcheggio a destra su Via della Grada o a sinistra in Via Riva di Reno. Qui il parcheggio costa 2,40 euro all'ora dalle 8 alle 20, tranne la domenica perchè gratuito.

 

Leggi anche:

Son passati trent’anni dalla pubblicazione del primo numero di FalceMartello. Uscì come foglio ciclostilato del circolo Lombardi della Fgci (Federazione giovanile comunista italiana) nel giugno 1983. I compagni che fondarono il giornale erano giovani, ma avevano le idee chiare. All’epoca c’era ancora il Partito comunista sotto la guida di Enrico Berlinguer, che sarebbe morto nel 1984.

Dal 7 al 9 dicembre 2012 si è svolta la conferenza nazionale di FalceMartello. Con 150 compagni presenti, è stata la conferenza con la più grande partecipazione mai avuta nella storia della tendenza marxista Ai lavori ha partecipato anche Fernando D’Alessandro, redattore di In Defence of Marxism, il sito della Tendenza Marxista Internazionale. La riunione si è svolta nel mezzo della fase più turbolenta della storia del capitalismo che in Italia si riflette nella ripresa delle mobilitazioni, specie sul terreno giovanile e studentesco.

Il congresso mondiale 2012 della TMI, che si è tenuto a Marina di Massa, ha segnato un avanzamento importante per il marxismo a livello mondiale. È durato una settimana, dal 24 al 29 Luglio, con la partecipazione di 250 compagni provenienti da tutto il mondo. C’erano delegati e ospiti da Europa, Asia, Oceania e dalle Americhe, e un numero di compagni dal Pakistan mai raggiunto prima.

Il 24 ottobre del 2010, Fabio Fazio ha invitato nella sua trasmissione, in onda su RaiTre il sabato e la domenica (CHE TEMPO CHE FA), Sergio Marchionne. Eravamo ad otto giorni di distanza dalla più grande manifestazione di metalmeccanici degli ultimi 40 anni (quella del 16 ottobre, con 750mila persone a piazza San Giovanni) e l’ex conduttore di Quelli che il calcio chiama il più grande avversario della FIOM a spiegare che ‘togliere dieci minuti di pausa ai lavoratori della FIAT non è niente di eccezionale’ e che non ‘può essere questo il vero problema da trattare’.

Gli idoli dello sport sono sempre di più idolatrati e sul mercato della comunicazione viene venduta la loro immagine di ragazzi bravi ed umili, amanti dei bambini e degli animali mentre, al contrario, sono degli insulsi personaggi che, normalmente, non hanno niente da dire, anche quando le loro autobiografie vengono pubblicizzate con budget di milioni di euro. Dopotutto, essere un buon prodotto da vendere è la funzione propria di ciascuna merce nel sistema capitalista e non esprimere opinioni o convinzioni politiche è sicuramente di buon aiuto!

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video