Attacco fascista al circolo del Prc di Follonica (Gr) - Falcemartello

Breadcrumbs

I compagni di FalceMartello esprimono solidarietà al circolo di Follonica (Grosseto) attaccato nella notte tra venerdì e sabato scorso.

Si tratta del secondo attacco di una certa entità subito da un circolo del Prc in Toscana dopo quello avvenuto un anno fa a Borgo San Lorenzo (Fi).

follonica
 Un'immagine della vetrata del circolo di Follonica dopo l'attacco fascista

Si tratta di casi particolarmente significativi proprio perchè avvengono nel cuore di zone cosiddette rosse, considerate fino a poco tempo fa a riparo dall'azione di gruppi neofascisti. Nonostante l'attacco alla sede di Follonica non sia stato rivendicato né con volantini né con simboli fascisti, è evidente che si inserisce in un clima più generale di ascesa delle forze dell'estrema destra.

Estrema destra che trae sicurezza e audacia all'ombra delle politiche della cosiddetta destra istituzionale e che si propone, oggi più che mai, di agire come truppa d'assalto dell'offensiva reazionaria che parte da Confindustria e si irradia a vari livelli in tutta la società. Questi attentati non fanno altro che rafforzarci nelle nostre convinzioni.

Li consideriamo una controprova indiretta di quanto Rifondazione Comunista sia considerata tutt'oggi, nonostante la linea sciagurata della propria direzione, il centro propulsore dell'eventuale riscossa delle forze di sinistra e di classe.

Ed è proprio questo il punto da cui dobbiamo ripartire. Dobbiamo tornare a radicare il Prc nei luoghi di lavoro e nei quartieri popolari, per reagire alle politiche confindustriali, arginare l'avanzata della destra e rispedire i fascisti dove si meritano: nelle fogne, ovviamente.