Ciao Carla, la tua battaglia vive nelle nostre lotte - Falcemartello

Breadcrumbs

È morta ieri Carla Verbano, la mamma di Valerio, ucciso in casa sua a Roma dai fascisti il 22 febbraio del 1980.

Carla ha portato avanti, fino all’ultima ora della sua vita, il suo impegno militante per avere verità e giustizia, partecipando ogni volta che ha potuto alle iniziative e assemblee antifasciste degli ultimi anni a Roma. La sua tenacia è stata da esempio per i giovani che, negli ultimi anni, si sono organizzati contro le aggressioni fasciste nelle scuole, nei centri sociali e nei quartieri.

La sua ammirazione per coloro i quali hanno raccolto il testimone della lotta di Valerio era illimitata, così come ora la nostra volontà di portare sempre con noi il suo ricordo.