Breadcrumbs

Il Brasile, come tutti i paesi dell'America Latina, ha vissuto un periodo relativamente lungo sotto una dittatura militare e solo dal 1986 sta conoscendo un periodo di democrazia borghese simile a quella di altri paesi occidentali, soprattutto grazie all'irruzione, negli anni '80, del movimento operaio e della sua principale organizzazione, il Partido dos Trabalhadores (PT).


Il Partido dos Trabalhadores è oggi uno dei protagonisti della vita politica brasiliana ed è il principale riferimento politico della classe operaia. Pochi all’estero conoscono tuttavia la sua storia. Su questo argomento abbiamo intervistato Josè Carlos Miranda, che è stato fra i fondatori del partito di Lula e oggi è un compagno dirigente di Esquerda marxista, la sinistra marxista del Pt, coordinatore del Movimento Negro Socialista ed è stato candidato del Pt alle recenti elezioni nello stato di San Paolo.

Nelle elezioni che si sono tenute in Brasile, Domenica 3 Ottobre, il PT (Partito dei lavoratori) ha ottenuto più seggi al Senato federale ed è cresciuto, in termini numerici, anche alla Camera dei Deputati. Tuttavia, Dilma Rousseff, (il candidato-presidente del PT) non è riuscita a vincere al primo turno. Come si spiega questo?

Un riassunto del discorso pronunciato dal Coordinatore Nazionale Movimento Socialista Nero e leader della Sinistra Marxista del PT, Josè Carlos Miranda, durante l’udienza pubblica della Corte Suprema Brasiliana sulle quote razziali tenuta il 5 Marzo 2010.

Il compagno Serge Goulart è uno dei 6 candidati per la presidenza nazionale del PT (Partito dei Lavoratori) brasiliano in vista delle elezioni interne al partito (PED) del prossimo 22 novembre. La lista “Svoltare a sinistra, ritornare al socialismo” (Virar à Esquerda, reatar com o Socialismo!) sostiene la sua candidatura e chiede l’appoggio di tutti i giovani e i lavoratori per diffondere le sue idee in tutto il partito.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video