Solidarietà con gli studenti indonesiani - Falcemartello

Breadcrumbs

Solidarietà con gli studenti indonesiani

L’attivo dei Giovani Comunisti di Milano condanna l’azione di repressione violenta con cui l’esercito indonesiano ha risposto alle mobilitazioni degli studenti, assassinando 15 militanti.

Intendiamo raccogliere l’appello di solidarietà lanciato dai compagni del Prd indonesiano impegnando il Coordinamento dei Gc ad organizzare delle azioni di protesta nei confronti del consolato indonesiano.

Riteniamo che la gravità dei fatti meriti un intervento deciso anche a livello nazionale da parte dei Gc, e dello stesso partito che dovrebbe impegnarsi per denunciare il carattere reazionario del regime indonesiano e sostenere in tutti i modi il processo di transizione politica che veda uscire definitivamente l’Indonesia da una trentennale dittatura militare, nata nel 1965 quando Suharto assassinò oltre mezzo milione di militanti del partito comunista (Pki).

È un nostro preciso dovere di militanti comunisti, nello spirito internazionalista che ci ha sempre contraddistinto, sensibilizzare gli studenti che in questi giorni si stanno mobilitando in Italia, sui tragici fatti indonesiani perchè organizzino a livello di movimento forme di lotta e di protesta che possano esercitare una pressione contro il governo indonesiano che lo spinga a desistere dall’attuare la sua politica di terrore contro gli studenti che in Indonesia si battono legittimamente per i loro diritti democratici.

Presentato e assunto dall’attivo dei Giovani Comunisti di Milano del 22/11 alla presenza del Coordinatore nazionale dei Gc, Peppe de Cristofaro.