Breadcrumbs

sciopero-in-whirpool-500-in-marcia_22f599fa-e84d-11e4-87ff-ce8c02d69c9d_998_397_big_story_detail.jpg

 

Oltre mille lavoratori della Whirlpool oggi hanno marciato da Gavirate fino a Comerio (Varese) per contestare il piano di ristrutturazione che l'azienda vuole imporre.

Lavoratori di tutti gli stabilimenti presenti, Varese, None (Torino), Siena, i lavoratori di Albacina (Ancona) ma soprattutto gli operai della Whirlpool di Napoli e della ex Indesit di Caserta, partiti ieri sera alle 20.00 per Varese con 9 pullman.

Il corteo con alla testa i lavoratori della Campania, ovviamente i più arrabbiati e determinati, ha marciato spedito fino alla sede degli uffici centrali di Comerio dove alcuni delegati e i tre segretari generali di Fim, Fiom e Uilm hanno concluso la manifestazione con gli interventi dal palco improvvisato nel cortile della Whirlpool.

Modena - Sono stati giorni di grande fibrillazione nell'ultimo periodo. Si sono svolte, prima in Maserati e poi in Ferrari, le elezioni degli Rls, un appuntamento importantissimo sia per misurare il consenso della Fiom, sia perché diventare rappresentanti per la salute e sicurezza per la Fiom è uno strumento necessario per mettere in discussione l'impianto contrattuale voluto da Marchionne & Co.

Whirlpool - Indesit

Mentre continua il balletto inutile degli incontri al ministero tra governo, vertici sindacali e aziendali, da cui al momento non è uscito nulla se non la determinazione degli americani a portare avanti il loro scellerato piano di ridimensionamento, non accenna a diminuire la combattività dei lavoratori.

Sono ormai mesi che si discute del nuovo piano industriale di Finmeccanica e sin da subito era chiara la volontà di fare cassa sulle spalle dei lavoratori attraverso svendite a privati. Non fa eccezione il sito Alenia di Capodichino, destinato a subire la cessione di una parte dei lavoratori, 178 ad una piccola azienda di manutenzione: Atitech.

Il 27 Maggio, si è conclusa la vertenza Alenia riguardante la cessione di lavoratori alla Atitech, con un accordo tra le parti. La vertenza aveva visto momenti di forte tensione e un protagonismo delle maestranze, che hanno dato vita a varie azioni di sciopero, tutte con ottime adesioni, anche in siti non direttamente coinvolti dalla discussione.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video