Breadcrumbs

ROMA – Matteo Renzi, con quella faccia da amico imbranato di Richie Cunningham in Happy days, ha imparato in fretta a fare il furbo e sa quando deve far finta di non aver capito, quando lui non c’era e se c’era dormiva, oppure quando invece deve mantenere le antenne dritte su quello che succede intorno a lui.

La Cogetech s.p.a è una concessionaria per i monopoli di Stato per il gioco legale, un settore che per molti anni ha fatto enormi profitti. Ora il fondo comune di investimento azionista di maggioranza ha deciso di vendere e, per rendere più appetibile l’azienda, di ristrutturare. L’immagine della grande famiglia a cui i lavoratori hanno creduto per anni si è infranta di fronte all’annuncio di almeno sei esuberi fra i lavoratori del call center, e il direttore del personale ha tenuto a precisare che si tratta solo di un primo passo all’interno di un progetto più ampio di riorganizzazione. Per trovare dei volontari è stata offerta la misera cifra di 10mila euro, e il dirigente ha avuto il coraggio di dire che sono una buona occasione per un’attività imprenditoriale!

La politica dei proclami di Fiat è utilizzata, principalmente, come vuota propaganda, ancora di più oggi che si sta procedendo al rinnovo delle rappresentanze sindacali in tutti gli stabilimenti. Le elezioni sono state precedute dall’ennesimo scontro tra le sigle firmatarie del Ccsl (il contratto specifico di lavoro vigente in Fiat) e la Fiom. Nonostante infatti le tute blu della Cgil abbiano ottenuto dalla Corte costituzionale il diritto ad esercitare le funzioni sindacali in Fiat, sono state vergognosamente escluse dal rinnovo delle Rsa!

Il 3, 4 e 5 marzo si terranno le elezioni per il rinnovo delle Rsu di tutti i comparti del Pubblico impiego, scuola compresa. Rappresentanze che erano state elette nel 2012. è una scadenza di straordinaria importanza che consentirà ai circa tre milioni di lavoratori pubblici di scegliere la propria rappresentanza per i prossimi tre anni.

“Caro lavoratore,
dalle verifiche effettuate, a fronte di un tasso di assenteismo complessivo rilevato nel sito di Pontedera significativamente più elevato rispetto a quello riscontrabile presso gli altri siti produttivi del Gruppo Piaggio in Italia e, in generale, tra le aziende del settore, è emersa un sua presenza al lavoro del tutto discontinua, caratterizzata da ripetute assenze di breve periodo, imputate a titoli diversi, potenzialmente tali da determinare un oggettivo impedimento alla possibilità di un utile impiego della sua prestazione lavorativa.
(....) Le segnaliamo altresì che, laddove non constatassimo cambiamenti, fermo il diritto della nostra società di verificare l’effettiva giustificazione di ciascuna sua assenza, ci vedremo costretti a trarre tutte le conseguenze derivanti dalla mancanza di utilità e/o interesse per una prestazione caratterizzata da modalità siffatte.

Distinti saluti. Piaggio & C. s.p.a”

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video