Breadcrumbs

Sta per uscire il numero 7 della rivista teorica In difesa del marxismo

Il Medio oriente continua a rimanere al centro dell’attenzione internazionale come una delle zone più instabili del pianeta. L’occupazione americana in Iraq incontra una resistenza sempre più ostinata, che è già costata alle truppe occupanti oltre 400 morti; il conflitto israelo-palestinese si incancrenisce sempre più mentre il governo Sharon procede imperterrito alla costruzione del “muro della vergogna”, 500 chilometri di cemento, filo spinato e pattuglie militari che trasformeranno la cosiddetta Autorità nazionale palestinese in un gigantesco carcere a cielo aperto, e contemporaneamente aggredisce la Siria, accerchiata e indebolita dall’occupazione militare americana in Iraq.

Da settembre a luglio scorsi abbiamo attraversato un fase intensa di avvenimenti: il percorso di scioperi in difesa dell’articolo 18 culminati con lo sciopero di 8 ore il 18 ottobre 2002, la lotta durissima alla Fiat, le mobilitazioni contro la guerra in Iraq iniziate a Firenze il 9 novembre e poi proseguite nei mesi successivi, gli scioperi per il contratto dei metalmeccanici e infine la campagna per il sì al referendum sull’articolo 18.

Ci pare utile fare alcune riflessioni sull’andamento della nostra stampa nel corso di questi avvenimenti.

È in preparazione la nuova edizione

Uscirà a fine aprile una nuova edizione dell’Estremismo, malattia infantile del comunismo. Questo testo classico di Lenin, scritto nel 1920, da tempo era quasi impossibile da reperire. Vogliamo quindi con questa iniziativa editoriale contribuire a riempire un vuoto, proseguendo nel nostro sforzo volto a rendere disponibili testi classici del marxismo che riteniamo imprescindibili per la formazione di una nuova generazione di militanti.

America Latina: un continente in rivolta

Il processo rivoluzionario che attraversa l’America Latina ha tra le sue conseguenze quella di risvegliare un forte interesse per le idee rivoluzionarie del marxismo. Per anni e decenni i dirigenti della sinistra a livello continentale hanno fatto del loro meglio per seppellire ogni riferimento al socialismo, alla rivoluzione e al marxismo. Oggi però le cose cambiano, le masse sono in movimento e i settori più combattivi cercano con avidità le idee e i metodi di lotta e organizzazione che possano assicurare la vittoria.
Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video