Breadcrumbs

Metalmeccanici

Comunicato sindacale sullo stato della vertenza per il rinnovo del biennio economico

Dopo oltre 13 mesi dalla scadenza del contratto dei metalmeccanici lo stato della trattativa è arrivato ad un punto di svolta decisivo.

Nonostante tutte le pericolose aperture che i vertici sindacali avevano concesso a Federmeccanica riguardo il mercato del lavoro, la proposta fatta dai padroni è risultata irricevibile.

La chiusura delle posizioni padronali ed il clima di grande mobilitazione diffuso tra tutti i lavoratori metalmeccanici, dimostrato nei fatti, dalle splendide iniziative di lotta dura messe in campo sul tutto il territorio nazionale, hanno fatto finalmente comprendere alla delegazione trattante la necessità di rompere il tavolo del mercato del lavoro, lasciando aperto soltanto quello per il rinnovo della parte economica, ovvero, ciò per cui gli operai avevano delegato il sindacato, scampando il rischio di barattare soldi in cambio di diritti.

Registriamo con grande apprezzamento la decisione dei sindacati di intraprendere la linea da noi suggerita tramite un odg presentato al penultimo Comitato Centrale della Fiom-Cgil dal compagno Brini in cui si chiedeva appunto la chiusura del secondo tavolo

E’ FINALMENTE GIUNTO IL MOMENTO DI DARE GLI AFFONDI FINALI E PIEGARE L’ARROGANZA PADRONALE!!!!

Iniziative di lotta come quelle degli ultimi giorni non si vedevano a Modena da oltre 20 anni. I presidi davanti alle fabbriche sono stati picchetti veri e propri nel pieno rispetto delle tradizioni di lotta del movimento operaio!! Cordoni di operai hanno impedito a chiunque di entrare nelle fabbriche, convincendo i colleghi più indecisi o ricattabili, respingendo i crumiri con fermezza, senza esitare neanche davanti ai tentativi di sfondamento fatti dalle forze dell’”ordine” per permettere l’ingresso dei dirigenti.

Questa lotta ed i suoi sviluppi saranno un bagaglio di esperienza e di lezioni che segneranno profondamente le nostre coscienze e tutta la classe lavoratrice italiana.

Questo è lo spirito che ci deve animare ed un solo urlo ci deve unire a Bologna nella manifestazione del 17/01/2006

La colpa della crisi è dei padroni. La paghino loro!

RSU FIOM-CGIL Terim Baggiovara

13 gennaio 2006

 

Joomla SEF URLs by Artio