Breadcrumbs

2800 infermiere hanno ottenuto una vittoria nella lotta contro il governo del Punjab, una regione del Pakistan. Nonostante le tattiche brutali e spietate messe in campo, il governo si è trovato di fronte ad un'umilante sconfitta.

 

 

da www.marxist.com

 

L'11 marzo le infermiere provenienti da diversi ospedali pubblici hanno inizato la protesta di fronte agli uffici del Direttore Generale per la Salute in Punjab. Esse protestavano contro il recente licenziamento di 2800 infermiere. Ma il governo del Punjab non solo si è rifiutato di accettare le richieste delle infermiere, il 14 marzo ha schierato la polizia per caricare coi manganelli la protesta. In questo attacco violento e brutale, un'infermiera al settimo mese di gravidanza è stata gravemente ferita e solo per un pelo è scampata alla morte.

nurses-3Invece di sconfiggere il movimento, questo brutale atto di violenza di stato è servito solo ad aumentare la lotta. La proposta iniziale del team del governo al tavolo delle trattative - guidato dal consigliere alla Salute del Punjab, Khawaja Salman Rafiq - ha offerto alle infermiere solo concessioni minori. Tuttavia, le infermiere hanno sfidato la violenza e si sono rifiutate di accettare questa proposta. Invece hanno intensificato e allargato il loro movimento.

Dal canto suo il governo ha cercato di usare la tattica classica del "divide et impera" per sconfiggere le infermiere, offrendo sia la promozione ad alcune giovani infermiere dell'Associazione Infermieristica, sia benefici personali ad alcuni dei leader del movimento. Ma la presenza dei compagni della Ptudc (Pakistan Trade Union Defence Campaign - Campagna in Difesa del Sindacato in Pakistan) ha permesso di sconfiggere queste manovre. Dopo che la polizia ha attaccato la protesta, i compagni e la leadership degli infermieri hanno accolto l'appello per diffondere il movimento in tutto il paese, cosa effettivamente successa. Ci sono state manifestazioni in tutto il Pakistan e in ognuna di esse vi è stata la partecipazione dei compagni del PTUDC . Le organizzazioni dei lavoratori a Faisalabad, Rahim Yar Khan, Multan, Layyah, Quetta e in altre città, hanno espresso il loro pieno sostegno. Una protesta è stata organizzata anche dal PTUDC al Club della stampa di Islamabad, in cui hanno preso parte i leader sindacali.

A Lahore, il presidente dell' Associazione Giovani Medici del Punjab, il dottor Javed Aheer, ha condannato la brutalità del Governo e si è unito alla protesta per esprimere l'appoggio totale della sua associazione. Anche i leader dell'Associazione dei Lavoratori Ospedalieri hanno sostenuto la protesta. Dai lavoratori delle pulizie ai giovani medici, tutti i settori dei lavoratori si sono uniti alla lotta. Questa è stata una grande dimostrazione di unità da parte dei lavoratori nel settore sanitario ed è servita a dimostrare la falsità dei valori sociali e morali difesi dalla classe dominante. I giovani medici, gli infermieri e il personale ospedaliero hanno formato un fronte comune per sconfiggere la politica del governo del "divide et impera".

Con l'escalation e l'ampliamento del movimento, il governo è stato costretto a riassumere le 2800 infermiere licenziate con contratti di durata triennale che in seguito diventeranno permanenti. Allo stesso tempo, il governo è stato costretto ad accettare un aumento salariale di Rs. 4000. Questa vittoria completa ha segnato la conclusione della protesta.

 

PTUDC

I compagni di Ptudc hanno espresso non solo piena solidarietà con le infermiere, ma anche esposto la tattica del governo fin dal primo giorno del movimento.

nurses pakistan1Il 9 marzo, appena un giorno prima dell'inizio della protesta, il Ptudc ha organizzato uncoreo per la strada principale diLahore contro le politiche di privatizzazione e antipopolari del governo.Un gran numero di dirigenti e attivisti sindacali provenienti da tutto il paese ha partecipato a questa manifestazione. Questo corteo è stato una fonte di ispirazione per le infermiere, che in precedenza avevano limitato la loto protesta solo all'interno dei loro ospedali, ad organizzare la manifestazione dell'11 marzo davanti Awain e Iqbal che si trova proprio accanto al Assemblea Provinciale del Punjab.

Il compagno Aftab Ashraf e compagno Atif Ali hanno svolto un ruolo attivo nell'organizzazione della protesta e il dottor Tajjamul Butt, il Dr. Farhan Gohar , Dr. Valeed Khan , il dottor Ejaz Ayub , così come il Dott. Faizan Akram hanno svolto un ruolo importante nel garantire il successo di questo movimento.

Il PTUDC di Lahore ha invitato le altre organizzazioni dei lavoratori per sostenere la protesta, portando il compagno Zafar Iqbal dal sindacato dei lavoratori delle Poste e altri attivisti sindacali a sostenere la protesta. Il compagno Imran Kamyana, leader della Progressive Youth Alliance (Alleanza Progressista Giovanile) e il compagno Zareef Rind, segretario della Bso Pajar Punjab (Balochi student organisazion, affiliata al Balochistan National Party) hanno partecipato alla protesta insieme ad altri . Essi hanno incondizionatamente sostenuto le richieste delle infermiere e hanno espresso la loro piena solidarietà con la loro causa .

Questa vittoria ha rafforzato la consapevolezza delle infermiere e ora vogliono organizzarsi in modo migliore in vista di lotte future. È possibile che in futuro il governo attaccherà le concessioni che oggi ha fatto loro . Dobbiamo prepararci per questo, unendo tutti i lavoratori nel settore sanitario e invitando le altre organizzazioni di lavoratori a partecipare. Solo così possiamo sconfiggere questi attacchi, la repressione e la violenza dello stato .

Un comitato di coordinamento dei lavoratori è già stato costruito al Mayo Hospital di Lahore. Tutti gli altri ospedali dovrebbero seguire questo esempio. I lavoratori hanno solo le loro catene da perdere e un mondo da guadagnare . Lavoratori di tutto il mondo unitevi!

Joomla SEF URLs by Artio