Breadcrumbs

Pubblichiamo questo appello apparso su Liberazione dell'11 settembre scorso a cui hanno già aderito decine di delegati. Per aderire scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 ---

Come delegate/delegati e lavoratrici/ori, aderiamo alla manifestazione di Roma del 20 ottobre, nonostante le omissioni della piattaforma di convocazione, in particolare relative all'accordo del 23 luglio scorso sul quale esprimiamo la nostra netta contrarietà. 

Siamo certi che le lavoratricie i lavoratori che parteciperanno all'iniziativa (al di là degli equilibri tra le forze politiche e le dinamiche di convocazione), porranno con  forza e direttamente la questione del rifiuto degli accordi truffa del 23 Luglio 2007 su pensioni e mercato del lavoro.

Saremo in piazza per chiedere il ritiro della firma della CGIL da quei protocolli illegittimi e sostenere un grande movimento di rilancio della condizione delle lavoratrici e dei lavoratori in questo paese. Sarà solo il nostro autonomo interesse di classe, quindi, a motivare la nostra partecipazione alla manifestazione; non certo il dibattito interno alle forze di governo o il continuo appellarsi al rispetto del "mitico programma" che non solo non ci convinceva fin dall'inizio ma che è ormai ridotto, dopo un anno di governo, ad un puro feticcio.

Su queste basi di chiarezza, lavoreremo nelle fabbriche e nei posti di lavoro per la buona riuscita di questa iniziativa.

Primi firmatari: 

Paolo Brini Comitato Centrale Fiom Cgil - Rsu Smalti Modena
Antonio Santorelli Rsu Avio Spa (Pomigliano)
Sebastiano Simeoli Rsu Avio Spa (Pomigliano)
Renzo Ferri Rsu Ferrari (Maranello)
Daniele Manzini Rsu Ferrari (Maranello)
Paolo Ventrella Rsu Ferrari (Maranello)
Parlati Matteo Rsu Ferrari (Maranello)
Elvis Fischetti Rsu Ferrari (Maranello)
Amedeo Cusano Rsu Ferrari (Maranello)
Riccardo Nonnis Direttivo Modena Ferrari
Giuseppe Corveddu Direttivo Fiom-Cgil Modena Ferrari
Claudio De Cicco Rsu Macerati (Modena)
Giuseppe Violante Direttivo Modena Maserati
Maurizio Cocerio Rsu Fiat New Holland (Modena)
Giovanni Iozzoli Rsu PFB (Modena)
Giuseppe Corrado Direttivo Fiom-Cgil Toscana
Rossella Porticati Rsu Piaggio (Pontedera)
Massimo Cappellini Rsu Piaggio (Pontedera)
Francesco Santoro Rsu Terim (Modena)
Piero Ficiarà Rsu Terim (Modena)
Antonio Grimaldi Rsu Inalca (Gruppo Cremonini) Modena
Stefano Castigliego Rsu Fincantieri (Marghera)
Santo Carderopoli Rsu Autogru PM (Modena)
Simona Bolelli Rsu Sps (Modena)
Girolamo De Fazio Rsu Ansaldo (Napoli)
Orlando Maviglia Rsu Motori Minarelli (Bologna)
Giampietro Montanari Rsu Cesab (Bologna)
Davide Bacchelli Rsu IMA (Bologna)
Ilaria Pietrafesa Rsu Rupe Coop. Soc. (Bologna)
Ivan Serra Direttivo Fiom Cgil Bologna
Orietta Piazza, RSU Camera di Commercio di Pavia
Giuseppe Lania Rsu Coop Lombardia Milano
Antonio Forlano Rsu Ups Milano
Laura Parozzi Ups Vimodrone Milano
Paola Pomelli Ups Vimodorne Milano
Fortunato Lania Rsu Atm Milano
Lorenzo Esposito Rsa Banca d’Italia Milano
Samira Giulitti Rsa Direct Line Milano
Paolo Grassi Direttivo regionale Cgil Lombardia
Pasquale Rizzo Rsu Lamborghini (Bologna)
Vincenzo Di Blasi  Rsu Fgs Colombo SpA (Milano)
Alessio Vittori - RSU Didagroup (ROMA) 
Massimo De Siena, Azienda Sanitaria Locale Napoli 1

Aderisco con forza e convinzione, per la democrazia, per i diritti per la libertà di poter gridare con forza che a me "questo presepe non mi piace".
Amistà Vincenzo: direttivo regionale campano Fiom-Cgil

Marco Gregori Delegato Rsu Fiom Cgil Fincantieri (Ve) 

--- 

Riceviamo e pubblichiamo un appello di alcuni lavoratori delle acciaierie Lucchini di Piombino.
La redazione


Siamo un gruppo di operai delle Acciaierie Lucchini Spa di Piombino, i più con in tasca la tessera del Partito della rifondazione comunista e della Fiom ed altri che non hanno nessuna tessera (l'hanno avuta fino a non molto tempo fa).
Abbiamo salutato con entusiasmo il voto del Comitato Centrale della Fiom sull'accordo del 23 luglio: ci impegneremo nelle assemblee e nella consultazione dei lavoratori per far valere le ragioni del NO. Faremo tutto il possibile affinché ci sia un'alta adesione alla manifestazione del 20 ottobre.
Certo ci convince poco quel continuo appellarsi al programma dell'Unione come poco ci convincono le dichiarazioni dei Dirigenti della Sinistra Radicale sulla possibilità dì poter condizionare il Governo. Governo che ha ampiamente dimostrato più volte di essere molto più sensibile alle richieste di Confindustria e dei poteri forti che alle necessità di milioni di lavoratori/trici.
Il nostro timore è che i partiti di sinistra dell'Unione si facciano ingabbiare in una concertazione governativa dove potranno riuscire ad avere qualche piccola insignificante concessione in cambio di un voto favorevole sull'accordo del 23 luglio
Saremo in piazza con l'intento di far ritirare da quel protocollo la firma dei nostri Dirigenti sindacali e per sostenere la nascita di un grande movimento per il rilancio delle condizioni materiali di milioni di lavoratori/lavoratrici.
Anche noi autorizziamo, se non viene ritirato l'accordo del 23 luglio, di staccare la spina di questo Governo.

Fulvio Battisti iscritto Prc-Fiom Cgil
Massimo Loini iscritto Prc-Fiom Cgil
Gabri Bartoletti iscritto Prc-Fiom Cgil
Daniele Morelli iscritto Prc-Fiom Cgil
Alfio Balocchi iscritto Prc-Fiom Cgil
Marco Mazzei iscritto Prc-Fiom Cgil
Giorgio Orlandini

 

Leggi anche:

 

 

 

Joomla SEF URLs by Artio