Breadcrumbs

Come lavoratori e delegati iscritti al circolo di Rifondazione Comunista della Fiat di Pomigliano vogliamo fare appello a tutti gli attivisti politici e sindacali della sinistra per rompere il muro del silenzio che la Fiat e dei grandi mezzi di informazione stanno provando a costruire per isolare la nostra lotta.

Quello che è chiaro infatti è che la Fiat sta usando tutti gli strumenti che ha, compreso tutto il suo peso negli organi di informazione, per manipolare la realtà, costringere i lavoratori ad accettare il suo ricatto e condizionare l’opinione pubblica dipingendo i lavoratori di Pomigliano e la Fiom come coloro che difendono un’azienda di fannulloni.

La verità è un’altra. Non solo negli ultimi anni flessibilità e ritmi sono aumentanti, così come la repressione aziendale fatta di licenziamenti e reparti confino, ma è anche fortemente diminuito l’assenteismo in fabbrica che attualmente è al 3,6% in linea con la media nazionale (secondo i dati forniti dalla stessa Fiat).

Come lavoratori abbiamo dimostrato di volere una missione produttiva per Pomigliano e per questo ci siamo battuti negli ultimi anni, con scioperi e manifestazioni fino all’occupazione dell’autostrada Roma-Napoli che ci è costata le manganellate della polizia e il fermo di alcuni nostri compagni.

Rifiutiamo però lo scambio tra lavoro e diritti anche perché capiamo che si inizia a Pomigliano per poi diffondere questo modello in tutte le aziende del paese, come si vede dal fatto che già all’Indesit ci sono richieste simili.

Sappiamo che attorno alla nostra lotta c’è sostegno e simpatia di tanti lavoratori e di tanti giovani che vivono quotidianamente lo sfruttamento nei luoghi di lavoro e l’oppressione della classe dominante nella società.

Per questo facciamo appello a voi a costruire assemblee, dibattiti, comitati di sostegno che nelle vostre realtà territoriali, nei vostri luoghi di lavoro e nelle vostre strutture sindacali portino la nostra voce attraverso una campagna di controinformazione e di raccolta fondi a nostro sostegno anche votando ordini del giorno in nostro sostegno.

Abbiamo bisogno della vostra solidarietà attiva e militante per rompere il tentativo di isolarci, estendere la  lotta di Pomigliano e vincere questa battaglia.

Resistiamo un minuto in più del padrone

Saluti di lotta

Rifondazione Comunista circolo Prc Fiat auto-Avio

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gruppo su Facebook: Circolo PRC Fiat auto e Avio Pomigliano  oppure: Pomigliano non si piega

 

Scarica questo testo come volantino in formato .pdf oppure in .jpg

Scarica il modulo per raccogliere le firme a sostegno di questo appello (in .pdf o in . jpg)

 

 

Joomla SEF URLs by Artio