PRC - Falcemartello

Breadcrumbs

Documento conclusivo


presentato dai compagni della quinta mozione

 
Le scelte della maggioranza stanno conducendo il partito in un vicolo cieco. La partecipazione del segretario alle primarie, costituisce un nuovo anello nella catena con la quale il Prc si lega all’Unione.


In cambio di una passerella mediatica che viene concessa da Prodi il partito si impegna a non votare contro le misure che prenderà il futuro governo di centrosinistra (al massimo potremo astenerci).

Bertinotti si incatena all’Unione

A metà ottobre gli elettori del centrosinistra saranno chiamati a pronunciarsi nelle “primarie” che sanciranno l’incoronazione di Romano Prodi a candidato premier dell’Unione.


Possibili candidati oltre a Prodi: Di Pietro, Sgarbi, Mastella, Bertinotti, Pecoraro Scanio, Don Gallo e altri volonterosi outsiders.

Dichiarazione di voto contrario all’Odg finale

 

La sconfitta elettorale delle destre e in particolare di Berlusconi e di Forza Italia apre una crisi terminale del governo. La sconfitta rappresenta una brusca accelerazione che segue quattro anni di costante logoramento dell’egemonia delle destre di fronte alle ripetute ondate di mobilitazioni di massa che hanno attraversato il paese.

Sinistra Prc: le ragioni di una divisione

La situazione della sinistra del partito di fronte a questo congresso merita una analisi approfondita. Quella che per diversi anni è stata conosciuta fra i militanti del Prc come la “mozione 2”, la sinistra interna al partito, si presenta al dibattito del VI congresso in una situazione di divisione e, in certi suoi settori, di vera e propria frammentazione.

Se si vuole l’unità bisogna perseguirla

Risposta ai compagni di Progetto Comunista


 

I militanti di Rifondazione Comunista che si sono recati a Roma il 25 settembre per partecipare alla manifestazione nazionale del partito si saranno probabilmente imbattuti in un volantino di Progetto Comunista dal titolo: “Una proposta congressuale alternativa rivolta a tutti i compagni e le compagne di Rifondazione Comunista, al di là di ogni vecchia divisione di mozione”.

A proposito di un articolo di Rina Gagliardi

 

Sotto un titolo che davvero non si presta a interpretazioni (“La giusta politica di Rifondazione”), la compagna Rina Gagliardi ci dispensa su Liberazione del 12 settembre l’interpretazione autentica delle scelte attuate dal partito e da Bertinotti nella drammatica questione delle “due Simone”.

Il fallimento di quasi 10 anni di politiche "alternative" nella federazione di Vibo Valentia

 

 

Per quello che succede a Vibo è proprio il caso di dire: "la montagna ha partorito il topolino". Dopo mesi di trattative, il Partito della Rifondazione Comunista ha deciso di presentarsi, alle prossime elezioni provinciali, in coalizione con l’Ulivo, ricandidando il Presidente uscente, Bruni della Margherita.

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video