PRC - Falcemartello

Breadcrumbs

Due contributi

Nel congresso del partito, come compagni sostenitori di questo giornale non ci siamo limitati a sostenere il documento alternativo "Per un progetto comunista" ma abbiamo voluto contribuire al dibattito proponendo due emendamenti a questo documento. Due emendamenti pubblicati in queste pagine, che sono stati proposti in vari congressi di circolo e federali.

Primo bilancio del dibattito congressuale

Con la conclusione dei congressi provinciali è possibile fare un primo bilancio della discussione e dello stato del Partito. Non proponiamo qui un’analisi dei temi politici del congresso, che è già sviluppata in altri articoli di questa edizione, ma un bilancio della partecipazione ai congressi locali e degli orientamenti che il voto dei militanti di base ci pare esprimere. Le cifre che riportiamo nella tabella illustrano con chiarezza lo stato attuale dell’organizzazione del Prc.

Prc Dopo la rottura con Prodi è necessaria una rifondazione rivoluzionaria

Il 4º congresso del Prc si svolge probabilmente nelle condizioni più difficili dalla nascita del partito. L’attacco che abbiamo subìto dopo la rottura con il governo Prodi, la scissione di Cossutta, la necessità di ridiscutere l’insieme della strategia applicata dopo il 3º congresso del 1996… tutti questi elementi fanno affollare tante domande nella riflessione dei militanti. Dalla capacità di dare risposte a queste domande si misurerà non solo il successo o meno del congresso, ma anche il futuro del partito.

Con questo testo vogliamo contribuire a questa riflessione collettiva, analizzando le risposte e le analisi contenute nel documento proposto da Bertinotti e dalla maggioranza del Comitato politico nazionale.

Si terrà entro marzo ’99 il congresso straordinario del Prc. La rottura con il governo Prodi e la scissione che abbiamo subìto per opera di Cossutta rendono indispensabile una discussione aperta sul bilancio della strategia del 3° congresso e sui suoi risultati

 

Roma, 17 ottobre

 

Alla manifestazione di Roma del 17 ottobre si è vista una grande reazione dei militanti di Rifondazione contro l’attacco combinato a cui è stato sottoposto il partito dopo la scelta di sfiduciare Prodi. Il clima di discussione era molto vivace; c’era un grande entusiasmo e tantissimi giovani.

I comunisti e i centri sociali

Il corteo di Amsterdam, il suicidio di Edoardo Massari, il corteo di Torino hanno portato alla ribalta i centri sociali, gli squatters, la violenza di questi nuovi autonomi per i pestaggi contro i giornalisti, gli attentati contro le linee dell’alta velocità, gli slogan "poco dialoganti" del corteo di Torino.

 

 

Contro la deriva governativa

Per l’indipendenza politica da Prodi

 La discussione aperta nella Direzione nazionale del Prc segna la fine di una fase politica. La strategia del terzo congresso, cioè la "collaborazione conflittuale" con il governo Prodi, è ormai al capolinea. Non importa quante settimane o mesi dovranno passare prima che questo fatto divenga evidente, oramai il conto alla rovescia è cominciato. Con questa strategia è giunta al termine anche la maggioranza espressa da quel congresso.

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video