PRC - Falcemartello

Breadcrumbs

Una scissione ingloriosa

L’assemblea nazionale tenuta il 24-25 gennaio a Chianciano dall’area Rifondazione per la sinistra ha dato il via a una scissione che senza esagerare possiamo definire come una tra le più ingloriose avventure nella storia della sinistra nel nostro paese.

È morto il re, viva il re!

Come i soldati giapponesi alla fine della seconda guerra mondiale il PRC resta a difendere un impero che non esiste più. Alcuni giorni fa la giunta comunale di Napoli è stata travolta da un inchiesta giudiziaria avente come origine indagini relative ai legami intercorsi tra vari amministratori e l’imprenditore Romeo.

Uno degli elementi principali su cui è fondata la svolta a sinistra decisa a Chianciano è il rilancio dell’intervento del Prc nei luoghi di lavoro, cercando in tutti i modi di ‘favorire ogni elemento di conflitto dal basso nei luoghi di lavoro, la rinascita di un protagonismo dei lavoratori e delle lavoratrici’.

Per dare voce ai lavoratori e ai militanti di base del Prc continuiamo la serie di interviste ai segretari dei circoli aziendali di Rifondazione Comunista.


1) Cosa è cambiato nel rapporto tra il partito e i lavoratori durante il governo Prodi?

2) Che valutazione fai di Chianciano?

3) Come segretaria/o di un circolo aziendale cosa ti aspetti dalle strutture centrali e su cosa pensi il partito debba investire maggiormente?

Grande partecipazione all’assemblea nazionale di FalceMartello: 143 le compagne e i compagni presenti da 29 federazioni, 43 interventi nel corso dei due ricchissimi dibattiti “La nostra battaglia per la svolta a sinistra” e “Crisi, conflitto e prospettive per la rifondazione” introdotti rispettivamente da Alessandro Giardiello della direzione e Claudio Bellotti della segreteria nazionale, le cui relazioni sono reperibili, insieme allo streaming dell’incontro sul nostro sito www.marxismo.net.

Nel Comitato politico nazionale del 13-14 dicembre si è svolto un dibattito sulle elezioni amministrative in programma per la prossima primavera, su come il partito si presenterà alle urne e sulle possibili alleanze. Un Ordine del giorno presentato dal compagno Pegolo, a nome della segreteria nazionale, è stato approvato a maggioranza. A questo ordine del giorno i compagni della quarta mozione, assieme ad altri, hanno presentato un emendamento alternativo rispetto ad alcuni punti.

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video