Breadcrumbs

Organizziamoci per fermarli!

A centinaia di migliaia studenti, insegnanti e genitori stanno scendendo in piazza in tutta Italia contro gli attacchi scellerati del governo Berlusconi. Pubblichiamo di seguito un breve opuscolo che i Comitati in difesa della Scuola Pubblica (Csp) stanno diffondendo in decine di scuole ed università.


Fermiamola!

Mai ministro fu più esplicito nell’esternare la propria volontà di cancellare con un colpo di spugna i diritti che studenti e lavoratori della scuola si erano guadagnati al prezzo di dure lotte e mai ministro ebbe più fretta di farlo. La controriforma Tremonti-Gelmini, perchè di questo si tratta, è già stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’1 settembre, all’interno del decreto legge 112 già in vigore.

I problemi inerenti alle iscrizioni per l’anno scolastico 2008-2009 oltre ad aver riportato agli onori della cronaca l’evidente stato di degrado in cui versano gli istituti superiori pavesi, hanno evidenziato il pericoloso sviluppo e consolidamento di criteri selettivi per l’ammissione alle classi prime. All’inadempienza e all’opportunismo politico ripetutamente dimostrato dall’amministrazione provinciale di centro-destra s’intrecciano, da un lato, le logiche aziendali introdotte dall’autonomia scolastica e dall’altro pericolose dinamiche volte alla creazione di un sistema elitario che regoli l’entrata negli istituti. È l’anticipazione di un fenomeno che si sta affacciando sulla scena nazionale: l’introduzione dei test d’ingresso per accedere all’insegnamento superiore.

No all’autoritarismo e alla selezione
Rilanciamo il movimento studentesco!


Il 12 ottobre scorso gli studenti medi sono scesi in piazza a decine di migliaia, con manifestazioni estremamente combattive: una protesta in larga parte spontanea che ha scavalcato le aspettative dei promotori. L’Unione degli Studenti (Uds), principale organizzatore della giornata, il giorno prima segnalava sul proprio sito una ventina di cortei; alla fine sono stati più di un centinaio.

Nuovi regali er le scuole private


Lo scorso 8 agosto è stato pubblicato il decreto ministeriale “criteri e parametri per l’assegnazione dei contributi alle scuole paritarie per l’anno scolastico 2007-08”. Questa nuova norma rappresenta l’ennesimo attacco sferrato dal governo alla scuola pubblica.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video