Breadcrumbs

Il 12 giugno l’Economist ha pubblicato sul proprio sito un grafico che, riassumendo i dati di diverse ricerche, mostra quanto devono lavorare in Europa operai e impiegati per guadagnare quello che i top manager (Ceo) delle loro aziende guadagnano in un’ora.

I risultati sono suddivisi per economie nazionali, e sono piuttosto impressionanti. A partire dal caso della Romania, dove un lavoratore con il livello salariale più basso guadagna in un mese quello che il manager della sua azienda guadagna in un’ora (305 dollari, circa 230 euro). Nell’Europa continentale lo scarto più ampio si regista in Spagna, dove al lavoratore meno pagato servono più di 20 giorni per guadagnare i 792 dollari (circa 600 euro) che i manager guadagnano in un’ora, e in Italia, dove chi ha lo stipendio più basso impiega circa 15 giorni per guadagnare i 957 dollari (circa 730 euro, si parla, ovviamente, del lordo) della paga oraria manageriale.

Il dato più impressionante è che, anche in quei paesi dove lo scarto è più basso, ai lavoratori non servono mai meno di 5 giorni per guadagnare quello che i manager delle rispettive aziende guadagno in un’ora. è il caso del Portogallo (11 giorni), della Gran Bretagna (7 giorni), della Svezia, della Francia e dell’Olanda (6 giorni), della Germania e della Danimarca (5 giorni). Solo in Svizzera e in Norvegia ai lavoratori servono meno di 5 giorni, ma sempre più di 2, per guadagnare la paga oraria dei manager.

Risulta allora evidente quanto siano false le parole “siamo tutti sulla stessa barca” che sentiamo spesso ripetere sui mass media. Infatti, nel contesto della crisi economica che stiamo vivendo, con la povertà e la disoccupazione dilaganti, le disuguaglianze di classe stanno aumentando.

Ma risulta altrettanto evidente che esiste uno strato sociale che si appropria della gran parte della ricchezza prodotta, e lo fa indebitamente. Infatti, il loro è un ruolo puramente parassitario, che non ha nessuna parte nella produzione. Lo dimostrano bene tutti gli esempi di autogestione e controllo operaio. Laddove i lavoratori controllano la produzione, non hanno alcun bisogno di inutili figure che passano le giornate tra meeting aziendali e colazioni di lavoro. Allora, ai mass media che straparlano di “invidia sociale” e usano gran giri di parole per giustificare compensi stratosferici, noi rispondiamo che non abbiamo nessuna “invidia”. Noi vogliamo semplicemente scrollarci di dosso questi inutili parassiti e riappropriarci della ricchezza che produciamo.

Joomla SEF URLs by Artio