Teoria marxista - Falcemartello

Breadcrumbs

Un grande successo

 

“La rivolta della Ragione – Filosofia marxista e scienza moderna” è stato pubblicato per la prima volta a Cuba. Il marxista britannico Alan Woods, autore del libro assieme a Ted Grant, si è recato nell’isola per presentarlo. L’iniziativa principale è stata sicuramente un dibattito durante la Fiera internazionale del Libro de l’Avana, ma sono state organizzate anche altre assemblee, all’università della capitale e a Santiago de Cuba.

La rivoluzione venezuelana 

Una prospettiva marxista

Un nuovo libro pubblicato dalla redazione di FalceMartello, La rivoluzione venezuelana - una prospettiva marxista di Alan Woods, è disponibile in tutt’Italia.

“La rivoluzione in Venezuela - una prospettiva marxista”

Nel mese di ottobre uscirà il libro di Alan Woods “La rivoluzione in Venezuela - una prospettiva marxista”. Il libro è una raccolta di articoli e brevi saggi che, partendo dal colpo di stato fallito dell’aprile 2002, percorre le principali vicende del processo rivoluzionario nel paese latinoamericano. Alan Woods, il direttore del sito web “In defence of Marxism”, è stato un attento osservatore della rivoluzione bolivariana fin dall’inizio. Le sue analisi sono molto apprezzate in Venezuela, tanto che nello scorso Festival mondiale della Gioventù da poco conclusosi a Caracas è stato fra i principali relatori.

Una riflessione su diritti umani e libertà

“L’uomo non venne perciò liberato dalla religione, egli ricevette la libertà religiosa, Egli non venne liberato dalla proprietà. Ricevette la libertà della proprietà. Egli non venne liberato dall’egoismo del mestiere, ricevette la libertà del mestiere” (K. Marx, La questione ebraica)

I recenti sviluppi in America Latina (Venezuela, Argentina) dove sempre più fabbriche producono sotto il controllo operaio rendono attuale un dibattito che da tempo era stato accantonato nel movimento operaio. Abbiamo già trattato l’argomento in precedenti articoli. Vogliamo ora mettere a conoscenza dei nostri lettori un contributo di Trotskij del 1931, rivolto ai propri sostenitori in Germania.

Ci pare che in questa lettera si risponda brillantemente a tutti coloro che dal versante destro (cooperativisti dell’ultima ora) e da quello sinistro (bordighisti e settari in genere) criticano questa parola d’ordine che è invece essenziale in America Latina come a livello internazionale in un contesto attraversato da una profonda crisi economica e sociale.

La redazione

In una società divisa in classi, ogni interpretazione della società non può che rispecchiare interessi di classe differenti. Più che mai in questo campo la verità non giunge attraverso le strade dorate di qualche titolata ricerca accademica, ma deve farsi strada attraverso le impervie vie dei rapporti di forza tra le classi.

Giù le mani dalla Resistenza!


Ogni classe dominante ha sempre cercato di mantenere un monopolio ferreo sulla storia. I capitalisti non fanno eccezione. Screditare e minimizzare le lotte degli oppressi per la loro emancipazione, fino a farne perdere la memoria, è uno strumento degli sfruttatori per consolidare il loro potere. A questo innanzitutto vogliamo rispondere con la nostra rivista, contribuendo ad una conoscenza e ad una valutazione corrette dell’importanza della lotta partigiana di liberazione. La formazione di ogni militante non può prescindere da una conoscenza seria della storia del movimento operaio e delle sue migliori tradizioni rivoluzionarie.

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video