Breadcrumbs

Come ogni anno, anche quest’anno la nostra rivista sarà presente alle Feste di Liberazione che si tengono nei mesi estivi in tutta Italia. La festa di Milano che durerà dal 24 giugno fino al 19 luglio ci vedrà presenti tutte le sere in uno stand facilmente individuabile perché si trova all’altezza dell’ingresso del Mazda-Palace, a fianco della Libreria.

“Spalma-debiti” ai padroni del calcio,

“spalma-stipendi” ai lavoratori!

Uno degli argomenti sicuramente più dibattuti nell’ultimo periodo, e su cui tutta la stampa si è spesa con dovizia di particolari, è quello della serie di scandali e crolli finanziari che si è abbattuto sul sistema sportivo in generale e sul calcio in particolare al punto da essere stato oggetto di accese discussioni e divisioni all’interno del governo.

Cari compagni,

le circostanze che ci spingono a scrivervi sono purtroppo le più tristi. Il compagno Nicola Fontanili, ex-sostenitore della nostra rivista a Reggio Emilia, che molti di voi hanno conosciuto al seminario di formazione marxista che si è tenuto quest’estate a Barcellona, ha perso la vita in un tragico incidente stradale.

Come combattere il proibizionismo ipocrita delle destre

La discussione sul consumo delle droghe leggere è tornata alla ribalta dopo la recente presentazione del testo di legge Fini che inasprisce le attuali norme che limitano il consumo e la circolazione di sostanze stupefacenti. Secondo questa nuova proposta legislativa viene creato uno speciale “Dipartimento nazionale per le politiche antidroga” che centralizza tutte le competenze che in precedenza erano gestite in accordo con il Dipartimento per le politiche sociali e previdenziali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali: in sostanza la prevenzione e i trattamenti di recupero delle tossicodipendenze vengono considerati non inquadrabili in problematiche sociali generali ma richiederebbero un intervento speciale.


Nel 1944 il compagno Avv. Corrado Graziadei (già Sindaco di Saramise, Caserta, uscito dal carcere nel settembre 1943) andò a protestare al Comando di occupazione americano perchè alla testa di vari Comuni, al posto degli uomini voluti dalle popolazioni locali, gli americani avevano messo uomini di loro gradimento fra cui ex podestà fascisti. L’alto ufficiale americano disse: “noi preferiamo quelli a voi” cioè noi preferiamo i fascisti a voi comunisti.

La malattia del lavoro

Secondo uno studio dell’ Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (OSHA), circa un terzo dei cittadini europei dichiara di soffrire di stress a causa del lavoro. Se il dato fornito è corretto (si tratta di 40 milioni di lavoratori), ci troviamo già da tempo di fronte ad una situazione gravissima.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video