Breadcrumbs

Niente sarà più come prima…

 

Che niente sarà più come prima lo ha spiegato bene nella sua testimonianza il 28 maggio, al processo a Lucca, Claudio, padre di Emanuela, una delle 32 vittime della strage. Una testimonianza di lacrime e rabbia che ha commosso i presenti.

Il 9 maggio si è tenuta la tradizionale manifestazione in memoria di Peppino Impastato, storico militante comunista che ha lottato conto cosa nostra, fino a che il boss Gaetano Badalamenti ne ordinò l’uccisione. Il corteo è cominciato all’ex sede di Radio Aut, a Terrasini, da cui Peppino e i suoi compagni facevano propaganda politica, per proseguire fino a Cinisi, davanti a casa Impastato, a “cento passi” dall’ex casa di Badalamenti, divenuta ora la sede di Radio cento passi.

 

Un bilancio delle elezioni europee

 

renzi maggio2014Nella consultazione elettorale con la minore affluenza nella storia repubblicana, Renzi ha ottenuto una vittoria di proporzioni pressochè inedite. Il Partito democratico cresce di oltre due milioni e mezzo di voti rispetto alle elezioni politiche di 15 mesi fa.

In questi primi mesi di governo Matteo Renzi ha continuato a distribuire promesse, così come aveva fatto per le primarie del congresso Pd.
Addirittura nel discorso di insediamento da Presidente del Consiglio aveva annunciato una riforma al mese fino a giugno, ma la strada per trasformare le dichiarazioni in realtà non è così lineare come vuole far credere.

In occasione dell'anniversario dell'uccisione di Peppino Impastato, Sinistra classe rivcoluzione sarà oggi a Cinisi (Pa), insieme a migliaia di giovani e lavoratori, nel tradizionale corteo, un momento di ricordo e di lotta.
Di seguito suggeriamo la lettura di un articolo pubblicato 6 anni fa.

L'editoriale del nuovo numero di FalceMartellofm 262small

L'offensiva di Renzi prosegue e ha nella Cgil un “bersaglio grosso”. Non si tratta solo di buone maniere, ossia di invitare o meno Susanna Camusso a qualche incontro ufficiale.

L’obiettivo di Renzi è ben più ambizioso: cancellare definitivamente l’idea e soprattutto la pratica che i lavoratori siano un soggetto che può far valere i propri diritti in modo collettivo.

Tra i piagnistei dei padroni che vengono regolarmente ripresi e amplificati dai mass media ce n’è uno particolarmente odioso, secondo forse solo alla richiesta di sempre maggiore flessibilità.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video