Breadcrumbs


Rivoluzione fino alla vittoria! - Thawra hatta'l nasr!

La rivoluzione araba è fonte di ispirazione per i lavoratori e i giovani di tutto il mondo. Ha scosso tutti i paesi del Medio Oriente alle fondamenta e le sue ripercussioni si fanno sentire in tutto il pianeta. Gli eventi drammatici in Nord Africa e in Egitto segnano una svolta decisiva nella storia. Non sono incidenti isolati ma parte del processo generale della rivoluzione mondiale.

Colui che attende una rivoluzione sociale pura non la vedrà mai;

egli è un rivoluzionario a parole che non capisce la vera rivoluzione.

V.I. Lenin

Dovunque si getti lo sguardo, dal Nord Africa al Medio oriente, la situazione è totalmente incontrollabile. Regimi che sembravano immutabili stanno crollando come castelli di carta. Il vento della rivoluzione, partito dalla piccola Tunisia, ha travolto l’Egitto, un paese chiave nella regione e ha contagiato tutti i paesi del mondo arabo.

 

Il manifesto della Tendenza marxista internazionale sulla rivoluzione araba
Parte prima - seconda - terza

 

Egitto

Egitto tra lotta di classe e repressione (26 ottobre 2011)

Il venerdì in cui l’Egitto ha gridato “cambiare rotta” (16 settembre 2011)

Egitto: la reazione rialza la testa (21 marzo 2011)

Il ruolo chiave delle donne nella rivoluzione in Egitto (8 marzo 2011)

Egitto: esplodono gli scioperi (18 febbraio 2011)

Egitto: la rivoluzione è solo iniziata! (14 febbraio 2011)

Atto costitutivo della federazione egiziana per i sindacati indipendenti (4 febbraio 2011)

Rivoluzione in Egitto: l'ora decisiva (4 febbraio 2011)

Egitto: esplode la rabbia delle masse (28 gennaio 2011)

Egitto, rivolta operaia e repressione (28 aprile 2008)

Egitto: la vittoria degli operai a Mahalla (23 ottobre 2007)

 

Libia

 

Dopo la morte di Gheddafi: Rivoluzione e controrivoluzione in Libia (3 novembre 2011)

La caduta di Tripoli (6 settembre 2011)

La sinistra, l’intervento in Libia e la foglia di fico dell’Onu (14 aprile 2011)

Libia, intervento a favore di chi? Natura e obiettivi delle forze in campo (7 aprile 2011)

La natura del regime di Gheddafi, alcune note storiche (6 aprile 2011 )

Libia - NO alla guerra “umanitaria”, NO all'intervento italiano (21 marzo 2011)

No all'intervento imperialista in Libia! (5 marzo 2011)

Chi ha paura della rivoluzione in Libia? (25 febbraio 2011)

La verità sull'insurrezione rivoluzionaria in atto in Libia (24 febbraio 2011)


Marocco

Marocco: solidarietà con le vittime della repressione! (2 marzo 2011)

 

Tunisia

Tunisia: rifiutare la farsa dell’unità nazionale, continuare la rivoluzione fino alla vittoria (20 gennaio 2011)

Tunisia: Quando l'Italia organizzava i colpi di stato... (17 gennaio 2011)

Tunisia: rivoluzione fino alla vittoria! (14 gennaio 2011)

Tunisia: la protesta continua - un volantino in lingua araba (14 gennaio 2011)

 

Articoli generali

Dalla Tunisia all'Egitto. E' rivoluzione (8 febbraio 2011)

La rivoluzione araba è solo iniziata (9 marzo 2011)

Da più di un mese continua ormai la straordinaria lotta del popolo tunisino, scoppiata il 17 dicembre scorso, che ha ottenuto una prima vittoria con la cacciata di Ben Ali il 14 gennaio. Dalla Tunisia, il vento della rivoluzione si è velocemente trasferito all’Algeria e poi all’Egitto e sta contagiando tutto il resto del mondo arabo. Non a caso le masse che scendono in piazza al Cairo e nelle altre città principali gridavano: “Tunisia, Tunisia”.

L’Egitto sta attraversando un momento storico… La sua popolazione sta lottando coraggiosamente per difendere il diritto a vivere una vita decente… Il diritto alla dignità, alla libertà, alla giustizia sociale, per opportunità decenti e un giusto salario… per una società democratica per tutti che permetta a tutti i cittadini di partecipare alle sue ricchezze e al suo prodotto nazionale... una società che non permetta che, mentre pochi possono avere il jet privato, il resto della popolazione non può usufruire nemmeno del trasporto pubblico.. una società che si rifiuta di  pagare alla sommità della piramide stipendi centinaia di volte piu’ alti rispetto al salario minimo.

Quella che si sta combattendo per le strade del Cairo è una battaglia che ha un'importanza decisiva non solo per la rivoluzione in Egitto, ma per tutto il mondo arabo. Il movimento insurrezionale iniziato il 25 gennaio, chiaramente ispirato dalla rivoluzione tunisina, ha travolto ogni schema e reso possibile quello che fino ad ora sembrava impossibile, la fine di una dittatura come quella di Mubarak che è in sella, aiutato e finanziato dall'imperialismo americano, da tre decenni.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video