Breadcrumbs

 
Le prime tonnellate di rifiuti hanno iniziato a nutrire uno dei più grandi ecomostri d’Europa, i primi fumi generati da spazzatura non differenziata hanno iniziato ad inquinare il cielo della città di Acerra. Così, Giovedì 26 Marzo, in un’affollata conferenza stampa indetta per l’inaugurazione dell’inceneritore, il Presidente del Consiglio ha dichiarato che l'emergenza rifiuti campana è finalmente conclusa.

Le elezioni più “nazionali” di tutta la storia dell’autonomia regionale sarda si sono concluse con la netta affermazione del centro destra. 9 punti percentuali distaccano Cappellacci da Soru e ben 17 la coalizione di centro-destra da quella di centro-sinistra. Rifondazione perde un punto percentuale, quasi 10mila voti e 4 consiglieri rispetto alle elezioni del 2004. L’astensionismo cresce e si attesta al 30%.

Venerdì 26 settembre 2008, è stato notificato un avviso orale del Questore di Palermo ai sensi dell'articolo 1 della legge 1423 del 27/12/56. a Pietro Milazzo, attivista sociale ed esponente dei movimenti politici e sindacalista della C.G.I.L. con cui lo si avvisa di “cambiare condotta, adeguare la stessa a norma di vita onesta e laboriosa e ad osservare le leggi”, intimandogli, di fatto, di porre fine al proprio percorso politico per non incorrere nel rischio di applicazione di misure cautelari riservate di norma ai sorvegliati speciali.

Mercoledì 21 maggio si è svolto a Napoli il primo consiglio dei ministri con all’ordine del giorno l’approvazione di un pacchetto sicurezza e un decreto sull’emergenza rifiuti in Campania. Ad accogliere Berlusconi in città ci sono stati ben 9 cortei di protesta ed il più grande, con alla testa i cittadini di Chiaiano, ha raccolto migliaia di persone.

Le elezioni regionali in Sicilia, previste in contemporanea alle politiche, si svolgeranno all’insegna di un’aspra conflittualità fra gli schieramenti ed all’interno di essi. Il centro-destra ha risentito pesantemente della vicenda riguardante le dimissioni di Cuffaro. Lo scontro tra Udc e Forza italia, nella persona del presidente dell’Assemblea regionale siciliana (Ars), Miccichè, è stato all’arma bianca e se si è trovato un accordo sul nome di Lombardo è solo a causa dell’importanza del voto in Sicilia per il parlamento nazionale. Tale conflitto riemergerà inevitabilmente già il 15 aprile.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video