Breadcrumbs

Lo scorso 22 maggio la Presidenza del Consiglio ha reso noto lo sblocco di 36 milioni di euro destinati all’edilizia scolastica per la ristrutturazione di “strutture obsolete” e l’edificazione di “nuovi edifici dotati degli standard di sicurezza più recenti”. Sembrerebbe un passo in avanti dopo il silenzio degli ultimi mesi e l’inadempimento delle misure definite l’anno scorso.

“Ora la vostra e nostra priorità è l'edilizia scolastica. Nessun ragionamento sarà credibile finché la stabilità delle aule in cui i nostri figli passano tante ore della loro giornata non sarà considerata il cuore dell'azione amministrativa e di governo”.

Lo scorso 13 maggio sono stati distribuiti i test Invalsi nelle scuole superiori di tutto il paese, e la risposta degli studenti non si è fatta attendere. Secondo i dati diffusi dal sindacato Cobas-scuola, i cui lavoratori hanno partecipato attivamente al boicottaggio dei test rifiutando di distribuirli o correggerli, più di un terzo degli studenti coinvolti avrebbe letteralmente ridicolizzato i test Invalsi, rifiutandosi di compilarli.


La linea del Preside non passerà!

 

A Crema la campagna “il contributo non lo pago” quest’anno ha portato centinaia di famiglie a non pagare i contributi scolastici. La reazione delle dirigenze non si è fatta attendere, con presidi che accusano Sempre in lotta di voler distruggere la scuola, non dicendo, tuttavia, che loro non hanno mosso un dito per opporsi ai tagli, anzi: quando gli studenti si mobilitavano, i presidi erano spesso i primi a ostacolarli.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video