Breadcrumbs

La situazione, nella città di Agrigento, da un po’ di tempo a questa parte sta divenendo quasi del tutto insostenibile.

Una delle realtà più critiche è lo stato della scuola pubblica. L’edilizia scolastica lascia molto a desiderare, se ci immaginiamo che poco tempo fa la sede succursale dell’istituto scientifico Leonardo Da Vinci è stata dichiarata inagibile dopo che è crollata una parte del tetto, o che i riscaldamenti nella maggior parte delle scuole non sono stati ancora accesi.

davide-bifolco-corteo-17-770x513

Sono passati pochi giorni dalla morte di Davide Bifolco, il diciassettenne del Rione Traiano di Napoli ucciso da un carabiniere, e sono già stati versati fiumi di inchiostro.

Dalle testimonianze di chi era presente quella notte emerge che non si è trattato dello sparo di un colpo “accidentale”.

Il 9 maggio si è tenuta la tradizionale manifestazione in memoria di Peppino Impastato, storico militante comunista che ha lottato conto cosa nostra, fino a che il boss Gaetano Badalamenti ne ordinò l’uccisione. Il corteo è cominciato all’ex sede di Radio Aut, a Terrasini, da cui Peppino e i suoi compagni facevano propaganda politica, per proseguire fino a Cinisi, davanti a casa Impastato, a “cento passi” dall’ex casa di Badalamenti, divenuta ora la sede di Radio cento passi.

In occasione dell'anniversario dell'uccisione di Peppino Impastato, Sinistra classe rivcoluzione sarà oggi a Cinisi (Pa), insieme a migliaia di giovani e lavoratori, nel tradizionale corteo, un momento di ricordo e di lotta.
Di seguito suggeriamo la lettura di un articolo pubblicato 6 anni fa.

Derubricata dall’agenda politica, la situazione del Meridione viene commentata un paio di volte l’anno per qualche giorno, giusto il tempo di aggiornare le statistiche, produrre qualche articolo dai toni allarmistici e gridare allo scandalo per l’inefficienza del popolo meridionale e dei suoi amministratori, abituati a vivere di sperpero delle risorse pubbliche.

Ciò che rende palese l’insostenibilità di questo sistema economico non è il cumulo di macerie lasciato per terra negli ultimi sei anni – che sono poi il sangue e la disperazione di milioni di persone – ma la prospettiva di un ulteriore inarrestabile peggioramento delle condizioni di vita per un numero indefinito di generazioni future.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video