Breadcrumbs

28235-004-70EC0637.jpgIl 20 Agosto 1940 Lev Trotskij veniva assassinato da un sicario di Stalin. In occasione del 75° anniversario della sua morte, pubblichiamo uno degli scritti che stava utlimando nel suo studio di Coyoacan, in Messico. In questo articolo Lev Trotskij controbatte efficacemente, delineando un bilancio della sconfitta della rivoluziona spagnola degli anni Trenta, alle argomentazioni dei riformisti e dei settari sul "basso livello" di coscienza dei lavoratori come principale causa della disfatta.

1960_reggio-emilia-luglio.jpgNell'anniversario dei tumultuosi e cruenti avvenimenti del Luglio 1960, ripubblichiamo un articolo di qualche anno fa, che ripercorre quanto successo in quei giorni e ci consegna una lucida analisi della lezione storica che bisogna trarne. 

Nel 1960 l’Italia vide un tentativo di brusca svolta autoritaria sotto il governo Dc di Fernando Tambroni, che godeva dell’appoggio dei neofascisti del Movimento Sociale Italiano. La mobilitazione operaia e giovanile che sconfisse quell’ipotesi, pagando il caro prezzo di 11 morti, rappresenta per noi un modello di come il movimento operaio può fermare il neofascismo e un governo reazionario.


Gli anniversari tondi richiedono di essere celebrati; non poteva fare eccezione il centenario dello scoppio della Prima guerra mondiale l’anno scorso e dell’entrata dell’Italia nel conflitto quest’anno. Il generale prussiano Von Clausewitz disse una volta che la guerra non è altro che la continuazione della politica con altri mezzi.

 

 Il 3 dicembre 1944 cecchini britannici, polizia e paramilitari fascisti aprivano il fuoco contro i simpatizzanti comunisti che manifestavano in piazza Syntagma ad Atene, uccidendo 28 persone. La piazza protestava contro le provocazioni dei partiti borghesi greci e degli imperialisti inglesi, che stavano cercando di far fallire e di schiacciare il movimento rivoluzionario di massa che aveva sconfitto i nazisti. Iniziava così la battaglia di Atene.

Nelle settimane recenti si è sviluppata un’aspra polemica sulla partecipazione della Brigata ebraica alle celebrazioni del 25 Aprile a Roma. Tale controversia è stata accesa dall’animosità dei suoi rappresentanti verso la sinistra ed in particolare verso le associazioni di solidarietà col popolo palestinese.

Tra il 3 e l'8 maggio 1937 gli operai di Barcellona insorsero contro il tentativo di restaurazione dell'ordine borghese operato dal governo repubblicano, in quelle che sono ricordate come le "Giornate di Maggio". In occasione dell'aniversario, rendiamo disponibile ai nostri lettori un articolo di Pierre Brouè, lo sttorico e militante marxista francese,  sul gruppo Gli amici di Durruti.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video