Breadcrumbs

Il processo di smantellamento dell’istruzione pubblica è quasi giunto a conclusione. Gli ultimi tagli dei trasferimenti statali alle scuole sono stati così micidiali da introdurre quasi dappertutto l’ormai famoso contributo scolastico, un versamento che le scuole richiedono per il mantenimento dell’attività scolastica. In teoria è facoltativo, nella pratica è diventato obbligatorio poiché, senza di esso, le scuole fallirebbero.

Che facciamo ora? L’occupazione nella mia scuola è finita, non ci sono altre manifestazioni in programma… sì certo, la riforma non è passata, ma la mia scuola cade ancora a pezzi!

Anche nel 2012 il governo ha approvato la legge di Stabilità, ovvero un nuovo nome per la vecchia manovra finanziaria. Come ogni anno, anche in quello passato questa legge ha contribuito ad accrescere le differenze di classe presenti nel paese, penalizzando in particolare i lavoratori dipendenti, unica categoria il cui reddito, essendo tassato all’origine, costituisce un’entrata sicura per il governo.

Uno degli elementi più significativi che sta emergendo dalle mobilitazioni sociali di questo autunno è quello che ci parla di una profonda radicalizzazione politica in corso in un largo settore di giovani e giovanissimi del nostro paese.

Le “Norme sulla acquisizione di conoscenze e competenze in materia di Cittadinanza e Costituzione e sull’insegnamento dell’Inno di Mameli” sono state approvate il 14 giugno dalla Commissione Cultura della Camera. Il testo contiene l’indicazione di costruire percorsi didattici tesi a saldare le conoscenze di Cittadinanza e Costituzione con le vicende risorgimentali e il loro senso, nonché la garanzia dell’insegnamento dell’inno nazionale, il riconoscimento del 17 marzo come “ giornata della Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera”.

Joomla SEF URLs by Artio

E' on line!

rivoluzione sito set2015

Grecia

oxi banner small

Il nuovo quindicinale!

 

RIV 7 small

Abbonati

abbonamenti rivoluzione

Radio Fabbrica

Radio Fabbrica

Il sito di Sempreinlotta

I nostri video